Tour delle spiagge di Sydney – parte 1

Hola mates,

ormai sono passate quasi due settimane da quando sono arrivato e devo dire che mi piace. Il fattore casa è sistemato, il Tax File Number (il codice che ti serve per lavorare dove versi le tasse ) completato, quindi direi che manca solo il lavoro e dato che ora sono tranquillo posso concentrarmi solo e unicamente su quello.

Gli scienziati affermano che per trovare lavoro bisogna cercarlo quindi CV alla mano e pc carico. Sto rivalutando il potere di Gumtree in quanto pratico, facile e veloce. Ci sono un sacco di annunci e si possono mandare velocemente mail allegando il CV direttamente ai locali che offrono la posizione interessata. In altri siti e compagnie devi spenderci mezzora tra applicazioni piene di inutili domande a doversi inventare le risposte anche se ovviamente alcuni offrono ottime posizioni lavorative. In conclusione direi che mi do al CV porta a porta stile testimone di Geova.

Parlando del meteo direi che qui non è cosi soleggiato come si potrebbe pensare e la teperatura minima è di 20 gradi mentre la massima di 29 in questi giorni. Ci sono stati dei giorni molto nuvolosi con piogge abbondanti. Quando inizia a piovere viene giu il diluvio universale e dura 15 20 minuti per poi andarsene capitando più volte nella stessa giornata. Finita la pioggia viene su un umidità pazzesca che ti regala questa ottima sensazione di nuotare sulla strada tra la gente. Apparte questo, il sole picchia pesantemente da sentirlo bruciare sulla pelle “so che hanno qualche problema con il buco nell’ozono”.

Direi che è giunto il momento di partire per la spiaggia... So guys crema solare protezione 50 e viaaaaaaaa

Da Bondi a Bronte ( si pronuncia Bondai e Bronti )

BonDai siete Bronti?

Bondi è diciamo la spiaggia più posh e famosa di Sydney ed è lunga, ricca di onde e ottima per surfare. Sono arrivato in bus da centro e ci vogliono 20 min circa. Un sacco di negozi circondano la spiaggia ed è piena di ottimi posti dove noleggiare una tavola da surf (dai 20 dollari all’ora). Si può fare il bagno solo tra le bandierine perchè le onde ti portano a largo se non avete una tavola…fidatevi l’ho provato sulla mia pelle. Bisogna stare molto attenti e nuotare solo su zone indicate sotto l’occhio dei bagnini dato che il mare è pieno di animali pericolosi tra cui meduse, pesci, squali e nazisti zombie a cavallo di squali volanti.

Dopo un paio d’ore sotto il sole cocente sono partito in direzione Bronte. Una bellissima camminata di 40 min parte dalla spiaggia per arrivare a destinazione passando per Tamarama. Quest’ultima è una spiaggia piccola e molto carina.

Bronte mi ha conquistato. Un enorme giardino costeggia la spiaggia e su cui è possibile fare i Barbecue. Ci sono delle piaste elettriche che vanno a bomba dove a turno ci si può cucinare il cibo. Sole, mare, spiaggia, giardino, fioi, gazebo, coste e salsiccia…

Gran figata ma che manca?

LA BIRRAAAAAAAAAAA!!!! L’alcool è probito e i controlli passano ma a tutti però sembra fregarsene quindi consultato lo spacciatore alcolico del paese con 45 dollari a cassa da 24 bottiglie le birre erano in nostro possesso. I macellai qui hanno veramente ottima roba e il pesce è eccezionale. Consiglio di fermarsi a Bondi Junction e fare la spesa al supermercato dove c’è il coles. Abbiamo mangiato dei gamberoni freschi fantastici!

IMG_7261

Coogee

La spiaggia di “Cuugii” è piccola e carina. Il colore della sabbia assomiglia alla polenta e il mare quel giorno mi è sembrato più calmo. Fare una super nuotata nell’oceano a Febbraio è una cosa unica. Il paesino è piccolo e carino con giusto un paio di negozi. Questa spiaggia non l’ho trovata molto affollata.

Maroubra

Questa si pronuncia come si legge. Ottima spiaggia di belle dimensioni perfetta per i surfisti. C’è un piccolo spiazzo d’erba che precede la spiaggia attrezzato con palestra, piscina al coperto ed alberi sotto i quali poter schiacciare un pisolino. Un paio di cafè e negozi da surf pasteggiano l’area circostante. Maroubra si trova poco più lontano dalle altre località balneari e devo dire che è quella più tranquilla dove potersi prendere dei bei spazi.

Queste sono le spiagge che per ora ho visitato, me ne aspettano molte altre sopratutto a nord di Sydney. Ho visto più sole e più relax nelle persone in queste due settimane che in tre anni di Londra.

Un saluto a tutti!!!! Ci sentiamo più veci guysssss e ora direi che è l’ora di un

ORANGE MOCHA FRAPPUCINOOO

3 pensieri su “Tour delle spiagge di Sydney – parte 1

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...